CONFARTIGIANATO IMPRESE BRESCIA E LOMBARDIA ORIENTALE
Rappresentanza - assistenza - servizi per imprese e persone

News

Confartigianato Taxi in assemblea per tutelare il lavoro artigiano

Ieri mattina presso la sede confederale, alla presenza del gruppo dirigente nazionale, si è svolta l’assemblea degli iscritti di Confartigianato Taxi.
In diretta streaming si sono collegate oltre 60 sedi territoriali dalle quali i tassisti associati hanno assistito ad un importante dibattito in una giornata caratterizzata dal fermo nazionale.

Per l’occasione sono intervenute la senatrice di FI Roberta Toffanin e le onorevoli Carmela Grippa e Patrizia Terzoni del M5S che hanno apprezzato la posizione di apertura al dialogo di Confartigianato, esprimendo vicinanza ai temi messi sul tavolo dalla categoria, dando la propria disponibilità a seguire da vicino il dossier.

Nel pomeriggio di ieri una delegazione composta dal Presidente di Confartigianato Taxi Emanuele Raffini ed il consigliere Alessandro Nordio, accompagnati dai funzionari confederali Andrea Stabile e Guido Radoani ha incontrato il vicepresidente della Camera on. Fabio Rampelli. All’attenzione del vicepresidente Rampelli sono stati posti i punti chiave della posizione di Confartigianato sull’articolo 8 del DDL Concorrenza che annuncia una serie di deleghe governative in materia di trasporto pubblico non di linea. Secondo Confartigianato Taxi questo tema desta grande preoccupazione per la paventata introduzione di strumenti che potrebbero mettere in ulteriore difficoltà il settore, già pesantemente colpito dagli effetti della pandemia.

Aprire alle piattaforme di intermediazione, svincolarsi dalla programmazione territoriale e compromettere le prospettive di accesso al mercato degli operatori mette in crisi alcuni principi cardine del nostro ordinamento e sono anche in contrasto con la Costituzione che riconosce e tutela il valore dell’artigianato e della cooperazione e salvaguardia il lavoro.

Confartigianato ha ricordato al vicepresidente Rampelli che l’art 8 del DDL Concorrenza appare un duplicato della delega già in essere per la riforma del Trasporto Pubblico Locale non di linea e che la categoria ha già dato e continuerà a dare un contributo fattivo nell’iter di approvazione dei decreti attuativi della L. 12 del 2019 in tema di R.E.N., piattaforme e foglio di servizio.

Confartigianato Taxi chiede al Governo lo stralcio dell’art. 8 del Ddl Concorrenza e l’avvio immediato del R.E.N. come strumento che permetta di dimensionare il settore prima di introdurre provvedimenti che possono pesantemente indebolirlo.

Il vicepresidente Rampelli, nel ringraziare Confartigianato per i contenuti del documento di posizionamento sull’art. 8 del DDL Concorrenza, ha rassicurato la delegazione di Confartigianato sui tempi del provvedimento e sul fatto che esso non possa essere incardinato in qualche collegato alla Legge di Bilancio, manifestando la volontà di affrontare l’ampio tema della concorrenza con il confronto con i rappresentanti delle imprese anche attraverso un momento pubblico di approfondimento e discussione.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Per informazioni:

Area Sviluppo Associativo

Tel: 030 3745.284-283

newsletter

Iscriviti alla newsletter!

Per rimanere aggiornato su tutte le nostre news.

Vuoi scoprire come migliorare la tua connettività con il tuo voucher internet?