CONFARTIGIANATO IMPRESE BRESCIA E LOMBARDIA ORIENTALE
Rappresentanza - assistenza - servizi per imprese e persone

News

Bando Isi 2022 – “Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro”

Attivo dal 26 febbraio al 7 marzo 2022.

L’INAIL ha confermato, anche per il 2022 il bando “Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro” finalizzato a:

– incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;

– incoraggiare le micro e piccole imprese attive nel settore agricolo ad acquistare nuovi macchinari e attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per la riduzione delle emissioni inquinanti, del livello di rumorosità o del rischio infortunistico.

DOTAZIONE FINANZIARIA E TIPOLOGIE DI INTERVENTO

Con una dotazione finanziaria regionale, pari a 41.825.509,00 euro, ripartita in 5 Assi di finanziamento, sostiene la realizzazione delle seguenti tipologie di progetti:

ASSE 1:

– SUB ASSE 1.1 – progetti di investimento: sviluppo di progetti di miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro che ricadono all’interno delle seguenti tipologie di intervento: riduzione del rischio chimico, rumore, vibrazioni meccaniche, biologico, caduta dall’alto, infortunistico, incendio, radon, lavorazioni in spazi confinati, inquinamento;

– SUB ASSE 1.2 – progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale: sviluppo di progetti di miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro che ricadono all’interno delle seguenti tipologie di intervento: adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro certificato UNI ISO 45001:2018 previsto da accordi INAIL-Parti Sociali, modello gestionale di cui all’art.30 del d.lgs. 81/2008 asseverato e non asseverato, adozione di un sistema di responsabilità sociale certificato SA 8000 e modalità di rendicontazione sociale asseverata da parte terza indipendente;

ASSE 2: realizzazione di progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC);

ASSE 3: progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;

ASSE 4: progetti di miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro realizzati da MPI, anche individuali;

ASSE 5: progetti di miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro realizzati da imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

Tutti i progetti devono essere realizzati entro un anno dalla loro approvazione. Tale termine è prorogabile per un periodo non superiore a 6 mesi solo su richiesta comprovante le ragioni oggettive che impediscono la realizzazione del progetto entro il termine di un anno.

SOGGETTI DESTINATARI DEI CONTRIBUTI

Possono accedere alla misura:

– le imprese, anche individuali, regolarmente iscritte alla CCIAA tenuto conto delle specifiche indicazioni di cui agli ASSI 4 e 5.

Le imprese possono presentare sola una tipologia di progetto tra quelle sopra indicate.

AGEVOLAZIONE

• ASSI 1, 2, 3: contributo in conto capitale nella misura del 65% delle spese ammissibili, da un minimo di 5.000,00 euro fino ad un massimo erogabile di 130.000,00 euro.

Non è fissato un limite minimo di finanziamento per i progetti presentati da imprese fino a 50 dipendenti che riguardano l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, di cui al Sub Asse 1.2.

Per tutti gli Assi il contributo è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’iva.

SPESE AMMISSIBILI

Ai fini della determinazione del contributo sono ammesse le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, le eventuali spese accessorie o strumentali funzionali alla realizzazione dello stesso e indispensabili per la sua completezza, nonché le eventuali spese tecniche, entro i limiti precisati per ogni specifico Asse.

Le spese ammesse a contributo devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data di chiusura dello sportello telematico.

RENDICONTAZIONE ED EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO

Al termine della realizzazione del progetto e della presentazione della documentazione tecnica relativa all’intervento realizzato il soggetto beneficiario deve presentare, entro il termine di 60 giorni, la documentazione richiesta per la rendicontazione delle spese.

Completata la procedura di verifica della documentazione la sede INAIL territorialmente competente ne dà comunicazione all’impresa per procedere, in caso di esito positivo, all’erogazione del contributo.

La domanda può essere presentata esclusivamente in modalità telematica a partire dal 26 febbraio ed entro il 7 marzo 2022.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Per informazioni:

Area Credito

Tel: 030 3745.244-222

newsletter

Iscriviti alla newsletter!

Per rimanere aggiornato su tutte le nostre news.

Vuoi scoprire come migliorare la tua connettività con il tuo voucher internet?