Privacy: sanzioni alle imprese per le attività di marketing indesiderato

Pubblicata il 5 giugno 2019

Il Garante privacy ha comminato una sanzione ad una società che aveva svolto attività di marketing per conto di un’azienda del settore energetico, in violazione della normativa sulla protezione dei dati personali in vigore prima del Regolamento europeo.

La Guardia di finanza, Nucleo speciale privacy, procedendo ad un’ispezione, aveva accertato che la società, oltre a non aver reso alcuna informativa alle persone contattate, non aveva richiesto come previsto il consenso al trattamento dei dati personali per finalità di marketing. Consenso che la società, peraltro, avrebbe dovuto annotare per iscritto. Tali adempimenti spettavano infatti alla società che operava in qualità di autonomo titolare del trattamento, non essendo mai stata designata responsabile.

La sanzione, definita cumulando ogni violazione contestata per singolo interessato, tiene conto anche della gravità della condotta della società che ha evidenziato un marcato disinteresse per la normativa in materia di protezione dei dati e una netta sottovalutazione delle gravi implicazioni che possono derivare dall’utilizzo di forme di acquisizione della clientela improntate all’informalità e all’unilaterale semplificazione degli adempimenti prescritti.

La tua ditta è in regola con il Nuovo Regolamento sulla privacy?

Per tutte le informazioni su come adeguarti contatta lo Sportello Privacy allo 030/3745.283-284-324.